Italian Chinese (Simplified) English Russian

Come proteggere i nostri occhi in montagna

Lunedì, 18 Luglio 2016

Come proteggere i nostri occhi in montagna

Estate: tempo di trekking in alta quota e magari su nevai o ghiacciai.
Sicuramente tutti gli alpinisti-escursionisti saranno equipaggiati in maniera ineccepibile. Ma ciò che ci guida e cioè la nostra vista, com’è equipaggiata in termini di protezione?

Spendiamo più per uno zaino, per un imbrago o spendiamo di più per un buon paio di occhiali da sole davvero “protettivi”? Ci avete mai pensato?
E per gli occhi è più pericoloso il sole di mezzogiorno o del mattino?

Con l’aiuto di un esperto, oggi affronteremo un tema importante che riguarda tutti coloro che in diversa misura praticano sport tra le vette durante tutte le stagioni dell’anno. Il Dr. Giovanni Francesco Lepore, medico oculista in Roma e Sulmona, ci guiderà in maniera semplice e comprensibile a tutti, pur mantenendo un rigore scientifico, nel conoscere i pericoli, davvero tali, derivanti da una inefficace protezione per i nostri occhi, evidenziando la specificità della potenza dei raggi solari nell’ambiente che più ci piace frequentare e cioè la montagna.
Vale la pena di rifletterci.

Lascia un commento

Esegui il login per commentare. Login opzionale Facebook o Twitter.

Stazioni invernali

  • La stazione invernale di Prato Selva

Itinerari Invernali

  • Monte Rotella 2129 m

    Itinerario nel Parco Nazionale della Majella versante nord occidentale. Consigliato per sci alpinismo e snowboard backcontry.

Water Sport Spot

  • Familywinchpark a Silvi Marina

    Spot lacustre situato a Silvi a ridosso della spiaggia. Frequentato dagli appassionati di wakeskate, wakeboard, waterski.

Itinerari trekking

Italian Chinese (Simplified) English Russian