Italian Chinese (Simplified) English Russian

Monte Acquaviva dalla Rava del Ferro

Itinerario che risale una delle rave più belle della Majella nell'omonimo parco.

Monte Acquaviva dalla Rava del Ferro
Vedi la traccia e le informazioni GPS dell'itinerario

Lunghezza percorso: Km. 16,37

Dislivello complessivo: 1874 m (1300 m + cumulo dislivelli calcolati dal GPS)

Tempo impiegato: 10,50 ore .... (5,15 in movimento)

Difficoltà: per escursionisti esperti

Cartina di riferimento: Carta dei sentieri CAI Sulmona, Majella, scala 1:25000 su base IGM Ed. IL LUPO, sia cartacea che per GPS.

Percorso auto: Dalla strada che collega Caramanico a Passo San Leonardo, 2 chilometri dopo il bivio per Roccacaramanico (venendo da Caramanico) e 4 Km dal Passo, prendere la strada che sale verso sinistra (Km 34, indicazione Lama Bianca). La stradina sale con diversi tornanti per alcuni chilometri e termina in un piccolo piazzale proprio alla base della Rava.

Descrizione: Dal piazzale, il mattino presto, si gode un’ottima visuale sul Morrone mentre emerge dalla nebbia che spesso avvolge la piana sottostante, e nelle giornate più limpide, della catena del Gran Sasso. Il sentiero della Rava del Ferro, insieme alla Direttissima per la Giumenta Bianca, rappresenta una delle vie di salita più brevi per la Majella, anche se il dislivello è di circa 1300m.

Lasciata la macchina, s’imbocca il sentiero che sale a destra e s’inerpica tramite tornantini in una faggeta fino a un primo bivio fuori di essa (1560 m circa...una scritta sulla roccia segnala la Rava), prendere a sinistra e raggiungere il fondo del vallone. Qui si lascia il sentiero e s’inizia a salire per una traccia tra le ghiaie (segni bianco-rossi). L’ambiente è affascinante... rocce sembrano controllare il passaggio e fanno capire subito il carattere selvaggio della Rava...

Il sentiero risale ripido prima tra alte pareti rocciose (questa parte è ricca di fossili ed è alta la probabilità di avvistare i Camosci)... poi, quando la pendenza si attenua, si risale attraversando un ampio vallone detritico (qui s’incontra una deviazione verso destra, essa porta a Monte Amaro) fino a una sella tra il monte Pescofalcone e i Tre Portoni... si continua a destra, si risale il pendio e in breve si è sulla larga cima (2653 m) da dove potrete vedere quasi tutto il percorso da affrontare... Troverete un cartello indicatore illeggibile per la ruggine... comunque qui occorre scendere verso sinistra per un ripido ma breve tratto roccioso (1° grado facile), che permette di raggiungere la cresta che divide la valle Cannella (a destra) dalla Rava del Diavolo (sulla sinistra)... siamo sul Terzo Portone.

Con una bella veduta sugli altopiani s’inizia a scendere verso la sella dopo la quale il sentiero continua in lieve salita e aggira il monte Rotondo (2658 m.) raggiungendo così una seconda sella (il Secondo Portone), ancora una salita e si è sulla Cima Pomilio (2656 m)... guardando a destra noterete la frastagliata vetta di monte S.Angelo (2669 m.) a circa 800 m. Nuova discesa e si raggiunge il Primo Portone (2568 m). Si sale ancora ed è la volta del monte Focalone, dalla larga e piatta cima (2676 m). Dal Focalone si devia decisamente verso Sud-Ovest... il sentiero è segnalato da vari omini in pietra che vi porteranno sulla “cresta” che divide la valle delle Murelle dalla valle delle Mandrelle. Si percorre il sentiero tra le ghiaie fino a raggiungere una nuova sella (2666 m)... ancora a Sud-Ovest ... risalendo un ripido finale oltre il quale vi apparirà l’enorme Croce di vetta del monte Acquaviva m.2737... la seconda in altezza della Montagna Madre.

Inutile dilungarmi sul panorama visibile dalla vetta.... è semplicemente grandioso... Si riparte, ripercorrendo la strada a ritroso, scendendo di nuovo alla sella da dove, invece che deviare verso destra come il sentiero indica, si prosegue dritto fuori sentiero risalendo un ennesimo breve tratto ripido alla fine del quale troverete la larga vetta di Monte Acquaviva cima ovest (2727 m.) la terza in ordine di altezza... se la visibilità è buona non avrete difficoltà a tornare verso il Focalone che avrete a vista, altrimenti basterà scendere tra le pietre verso destra (Sud) per andare a riprendere il sentiero abbandonato prima... che ripercorrerete interamente riattraversando i Tre Portoni e scendendo la Rava del Ferro fino al punto di partenza...

NOTE: Nel mio percorso, così come nella traccia GPS inserita e visibile sul sito, sono andato direttamente al monte Acquaviva e Acquaviva ovest che erano i miei obiettivi principali... deviando a est prima della vetta del Focalone che ho fatto al ritorno. Durante il ritorno, sono anche andato a toccare Cima Pomilio, Monte S.Angelo e Monte Rotondo facendo delle brevi deviazioni fuori sentiero. Monte Rotondo e monte S.Angelo hanno dei brevi tratti poco esposti. La salita di vetta al monte S.Angelo si deve affrontare dalla destra e gli ultimi 6/7 metri sono di semplice 1° grado.

La traccia di questo percorso la potete trovare nell’apposita rubrica del sito, mentre sulla mia pagina Facebook “ the edge’s tracks” sono presenti gli album e fotografici di molti altri percorsi in Abruzzo. Per eventuali informazioni sulle mie tracce potete contattarmi al seguente indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

The edge

  • Gallery Itinerario

    11 Majella Acquaviva
    Salendo la Rava
    Salendo la Rava
    Gradevoli incontri
    La sella a quota 2653..in fondo M.Amaro
    Si scende al 3° Portone...pochi metri di 1°grado
    L’alta Val Cannella
    Il rifugio Manzini
    2° Portone... in alto Cima Pomilio
    Camosci nella Valle delle Mandrelle
    Verso l’Acquaviva
    Vetta Acquaviva
    Monte Acquaviva m. 2737
    Vetta Acquaviva Ovest  m.2727
    Cima delle Murelle e il suo Anfiteatro
    Monte Focalone m.2676
    Cima Pomilio m.2656
    Scorcio di Majella
    Verso Monte S.Angelo
    Monte S.Angelo...si sale a destra
    Pochi metri di 1°grado
    Vetta monte S.Angelo m.2669
    Verso Monte Rotondo
    Vetta monte Rotondo m.2658
    Di nuovo la Rava
    Rava del Ferro
    Rava del Ferro
    Il percorso descritto

Come arrivare

Lascia un commento

Esegui il login per commentare. Login opzionale Facebook o Twitter.

Stazioni invernali

  • La stazione invernale di Ovindoli Monte Magnola

Itinerari Invernali

  • Monte Rotella 2129 m

    Itinerario nel Parco Nazionale della Majella versante nord occidentale. Consigliato per sci alpinismo e snowboard backcontry.

Water Sport Spot

Itinerari trekking

Italian Chinese (Simplified) English Russian